Sette buoni motivi
per dire SÌ al pacchetto
a favore dei media.

L’indipendenza dei media e la pluralità delle opinioni sono essenziali per la nostra democrazia diretta. I dibattiti politici e sociali necessitano, quanto più possibile, di informazioni diversificate, credibili, fondate e, talvolta, anche scomode. Solo così è possibile agire responsabilmente nel contesto democratico. La nostra Svizzera a democrazia diretta e federalista ha bisogno di media forti e indipendenti più di qualsiasi altro Paese. Infatti sono loro che garantiscono il confronto tra opinioni, svolgendo il ruolo di quarto potere. I media svizzeri sono la piazza del paese della democrazia diretta.

 

Il pacchetto a favore dei media rispetta l’indipendenza dei media svizzeri. Stato e media rimangono chiaramente separati, non ci sono condizioni o mandati di prestazione per gli editori. Sono supportate le testate con un orientamento più progressista così come quelle più conservatrici. Lo stesso vale per le riviste associative e i giornali di partito, da sinistra a destra. La promozione della stampa è uno strumento che da decenni ha dato buoni risultati, ed è una tradizione svizzera dal 1848.

 

Chi vuole ancora sentire opinioni diverse, dica SÌ al pacchetto a favore dei media.

Il federalismo e la democrazia diretta sono impensabili senza un panorama mediatico di qualità e diversificato, soprattutto all’interno delle diverse regioni linguistiche. La Svizzera vive di pluralismo, di culture e aree linguistiche diverse. I media regionali offrono alle attività economiche, alla vita associativa, alle piccole e medie imprese locali, allo sport regionale e alla politica locale una piattaforma e una voce. Dato che in Svizzera votiamo anche a livello cantonale e comunale, questa varietà è necessaria. Senza media locali e regionali forti essa si indebolirebbe notevolmente, mettendo in pericolo i processi democratici all’interno di comuni e cantoni.

 

Chiunque voglia rafforzare la diversità regionale dica SÌ al pacchetto a favore dei media.

Attualmente, presso la popolazione svizzera si riscontra una preferenza per la carta stampata rispetto ai media online. La distribuzione della stampa su larga scala in ogni angolo della Svizzera, tuttavia, non conviene dal punto di vista finanziario. La promozione indiretta della stampa contenuta nel pacchetto a favore dei media garantisce la distribuzione quotidiana in tutte le cassette postali in Svizzera, grazie a tariffe di consegna ridotte. Molte persone fanno affidamento alle informazioni così fornite dalla stampa. Il pacchetto a favore dei media assicura che questa parte della popolazione continui a ricevere il proprio giornale, e, quindi, abbia accesso a un’offerta giornalistica pertinente e diversificata.

 

Chi vuole ancora avere il suo giornale nella cassetta postale, dica SÌ al pacchetto a favore dei media.

Anche se la carta stampata è ancora la più letta, la tendenza va chiaramente in direzione dei media online. Gli editori offrono già oggi un’offerta giornalistica online completa. Tuttavia, è difficile sviluppare modelli commerciali sostenibili online veicolando contenuti giornalistici, soprattutto nel mercato locale e regionale. A tale scopo ulteriori sforzi e investimenti saranno necessari negli anni a venire.

 

L’inclusione dei media online nel pacchetto di sostegno prende atto dei cambiamenti che si stanno verificando. I finanziamenti a favore dei media online vengono utilizzati in modo efficiente e mirato, poiché si basano sui proventi che derivano dal mercato degli utenti. Ciò significa che la promozione si basa sul successo commerciale.

 

Chi vuole informazioni digitali verificate e affidabili, dica SÌ al pacchetto a favore dei media.

Mentre le stazioni RSI assicurano il palinsesto di base nazionale e delle regioni linguistiche con programmi radio e TV, le stazioni TV e radio regionali svolgono un servizio pubblico fondamentale nelle rispettive regioni. Le radio locali private e le TV regionali informano il loro pubblico in modo completo 24 ore su 24 sugli avvenimenti che riguardano i rispettivi territori.

 

Con il pacchetto a favore dei media, la percentuale di finanziamenti per le TV e le stazioni radio private del canone radiotelevisivo esistente può essere aumentata. In questo modo si rafforza notevolmente l’importante informazione giornalistica della radio locali e delle TV regionali.

 

Chi vuole rafforzare, quindi, le stazioni radio e TV regionali dice SÌ al pacchetto a favore dei media.

La trasformazione digitale ha stravolto il modello commerciale dei media svizzeri. Il mercato dei media e il loro utilizzo stanno cambiando radicalmente. Oggi, alla carta stampata arrivano due terzi dei proventi pubblicitari in meno rispetto a dieci anni fa. Ne consegue che vi sono meno soldi a disposizione per l’informazione, soprattutto a livello regionale. La crisi causata dal coronavirus ha accelerato questi sviluppi. Sono dunque necessari nuovi approcci e investimenti per agevolare la futura sostenibilità commerciale dei media svizzeri.

 

Allo scopo di garantire la copertura mediatica di base per il futuro sono necessarie valide condizioni quadro. Il pacchetto a favore dei media rappresenta un finanziamento-ponte per le imprese, come ve ne sono anche a sostegno dell’esportazione e delle startup. La promozione dei media è circoscritta, limitata nel tempo e necessaria. In tale contesto, le piccole imprese ricevono un sostegno proporzionalmente maggiore.

 

Chi anche in futuro vuole affidarsi a media svizzeri forti, dica SÌ al pacchetto a favore dei media.

Mentre i media svizzeri sono sotto pressione, i giganti di Internet come Facebook, Google e TikTok si stanno diffondendo. Il denaro proveniente dalla pubblicità perduta nel mercato svizzero confluisce principalmente su queste piattaforme. Contrariamente ai media svizzeri, questi giganti di Internet dimostrano una sensibilità alquanto discutibile nei confronti della nostra cultura, del nostro sistema federale, della trasparenza del dibattito politico e della privacy delle nostre cittadine e dei nostri cittadini. Le piattaforme globali e i social media non offrono alcun contributo giornalistico. Tuttavia, influenzano la diffusione di informazioni e opinioni in Svizzera. In tale contesto il contenuto non viene riprodotto secondo criteri giornalistici, ma secondo algoritmi che rispondono principalmente agli interessi commerciali delle piattaforme. Di conseguenza, i giganti stranieri di Internet influenzano i contenuti da loro diffusi. Ciò ha un impatto particolarmente dirompente sulla democrazia diretta Svizzera.

 

Il pacchetto a favore dei media rafforza la posizione dei media svizzeri rispetto alla concorrenza estera e consente anche un’informazione online verificata, regionale ed equilibrata.

 

Chi vuole proteggersi dall’influenza dei giganti di Internet stranieri, dica SÌ al pacchetto a favore dei media.

Iscriversi
ora alla
newsletter

Con la nostra newsletter avrà sempre gli ultimi aggiornamenti! La informeremo su tutte le nostre attività e sullo stato attuale del pacchetto a favore dei media.